L’educazione degli anziani nelle Università per la Terza Età

Con questa ricerca, svolta utilizzando l’intervista semistrutturata, si sono indagati i significati dell’invecchiare e delle esperienze educative degli anziani frequentanti l’Università per il Tempo Libero di Mestre (VE), “UTL”. Riguardo al primo aspetto, nei soggetti coinvolti nell’indagine è emerso un intreccio di molteplici dimensioni: la paura della malattia, la consapevolezza della morte, il dolore per la perdita delle persone care, il piacere per la scoperta e l’avvio di nuove amicizie, il disorientamento con l’avvento del pensionamento e il bisogno di ri-orientamento verso nuovi spazi di operatività, l’insofferenza verso un’immagine sociale stereotipata di anziano, il desiderio di crescere culturalmente per approfondire la conoscenza di sé e del mondo e per esprimersi, la ricerca del senso della propria vita. Le complesse e differenziate istanze di autorealizzazione rilevate, alle quali i soggetti implicati nell’indagine hanno mostrato di relazionarsi in modo consapevole e propositivo, trovano solo un parziale accoglimento all’interno dell’Università della Terza Età, con ciò evidenziando la necessità di un’attenta riflessione pedagogica e di ulteriori approfondimenti in vista di risposte educative più mirate e competenti.